Annunci

Il vangelo immigrazionista, e guai a chi lo critica

Giuliano Guzzo

E’ polemica per le parole di don Donato Piacentini, il parroco del comune in provincia di Frosinone che poche ore fa, in occasione della festa

View original post 608 altre parole

“La #vita è dono meraviglioso di Dio e nessuno ne è padrone, l’aborto e l’#eutanasia sono tremendi crimini contro la dignità dell’uomo.” Inno alla vita di #GiovanniPaoloII #citazioni #NOEutanasia #ProVitaeFamiglia https://t.co/x7qpgYpVet

“La #vita è dono meraviglioso di Dio e nessuno ne è padrone, l’aborto e l’#eutanasia sono tremendi crimini contro la dignità dell’uomo.” Inno alla vita di #GiovanniPaoloII

#citazioni #NOEutanasia
#ProVitaeFamiglia https://t.co/x7qpgYpVet

Com’è diventato scomodo Giovanni Paolo II (il papa, non l’Istituto)

Giuliano Guzzo

Riepilogo delle puntate precedenti: da settimane, presso il Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia è

View original post 703 altre parole

Guareschi, lo scrittore che nacque (e non morì più)

Giuliano Guzzo

Se il 22 luglio 1968 ci si permise, con arroganza senza pari, di restare quasi

View original post 431 altre parole

L’ecclesialmente corretto

Giuliano Guzzo

Se il politicamente corretto è una questione sotto gli occhi di tutti, l’ecclesialmente corretto dovrebbe preoccupare anzitutto

View original post 259 altre parole

CATTOLICI PER UN NO AD OGNI FORMA DI EUTANASIA – Movimento Per la Vita

http://www.mpv.org/2019/07/10/cattolici-per-un-no-ad-ogni-forma-di-eutanasia/

Il gioco della Sea Watch

Giuliano Guzzo

Può darsi che mi sia sfuggito qualcosa, ma se ho capito bene la Sea Watch è un’imbarcazione olandese di una Ong tedesca – capitanata infatti

View original post 284 altre parole

Grazie a chi ha creduto in noi, ai 2734 votanti, alla squadra che in questi mesi si è unita per portare un cambiamento in Bra! Noi continueremo sempre a lavorare per il futuro e il sostegno della nostra città!

LE MIE PROPOSTE ED IL MIO IMPEGNO PER LE ELEZIONI COMUNALI 2019

cropped-dsc_0726a.jpg

PER LA FAMIGLIA E LA DIFESA DELLA VITA UMANA

La nostra Città, come la nostra Nazione, sono tenute a riconoscere ed a garantire i “diritti inviolabili dell’uomo” (art. 2 Cost.), primo fra tutti il diritto alla vita, dando in tal modo concretezza al principio di “uguaglianza tra tutti gli esseri umani” (art. 3 Cost.). I temi eticamente sensibili chiamano in causa non solo la coscienza individuale, ma pure le scelte politiche per costruire un tessuto sociale più responsabile, solidale ed accogliente. La questione è anche economica: senza valori fondanti che garantiscano una giusta accoglienza e difesa dei più deboli non si troveranno risorse neanche per i molti anziani e i nuovi poveri delle nostre città. Ritengo quindi di fondamentale importanza, prima di tutto, la salvaguardia, ed in molti casi il recupero, dell’identità della famiglia (art. 29-30-31 Cost.).

Per questi motivi mi impegnerò a realizzare:

  1. la modifica dello Statuto Comunale al fine di inserire l’impegno dell’Amministrazione: A) a rispettare e difendere la vita umana in ogni sua forma e condizione, dal concepimento alla morte naturale; B) a riconoscere e difendere la famiglia, con l’identità sopra definita, quale unico nucleo fondante ed insostituibile della società, riconoscendo ai genitori (padre e madre) il diritto ed il ruolo di insostituibili e primari educatori dei propri figli; c) ad opporsi nettamente all’ideologia “gender” (vera truffa culturale) soprattutto nelle scuole e tra le giovani generazioni. Nessuna spesa pubblica e nessun Patrocinio per finanziare e/o appoggiare iniziative che la promuovano;
  2. la destinazione di un significativo sussidio economico ad ogni donna in gravidanza che rinunci a ricorrere all’aborto volontario, motivato da problemi economici.

Questa proposta è avvalorata dalle seguenti considerazioni:

  • l’indice di crescita della popolazione italiana è attestato su un valore negativo assai preoccupante;
  • il ricorso all’aborto volontario è un fenomeno tutt’altro che insignificante;
  • molto frequentemente la decisione di abortire è motivata da condizioni di povertà.

L’elargizione di questo contributo avrebbe anche l’utilità di portare sollievo e maggiore tranquillità alla donna durante il particolare periodo della gravidanza e sarebbe una prima risposta concreta a quanto richiesto, e costantemente disatteso, dalla stessa L.194/78 (art.2 e art.5).

3. Lo svolgimento di un’attività di sensibilizzazione e di controllo, in particolare sull’operato dei consultori e delle strutture medico-ospedaliere, riguardo all’effettiva e corretta applicazione degli articoli sopra citati e dell’intera L.194/78. Particolare attenzione e tutela del diritto all’obiezione di coscienza di tutti gli operatori sanitari, ad ogni livello, anche di fronte alla questione dell’aborto chimico e farmacologico.

4. L’instaurazione di un rapporto fiduciario con il volontariato “pro-life” e “pro-family” (art. 29 Cost.) operante sul territorio. Sostegno e promozione dell’attività culturale e solidale di tale volontariato soprattutto per la  prevenzione dell’aborto volontario negli ambiti fondamentali della scuola, della sanità e dei servizi sociali.

5. La promozione di percorsi di sostegno psicologico alle donne che manifestino problemi legati al post-aborto.

IMG_20190427_084847_557.jpgSantino_PrimaBra_RetroLE MIE PROPOSTE ED IL MIO IMPEGNO ELEZIONI COMUNALI 2019